potere

Come e quali erano ieri e sono oggi le case degli italiani e come si viveva 150 anni fa al momento dell’unificazione del paese? Tre distinti volumi dedicati alle “case degli italiani” in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. L’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” ha voluto promuovere una ricerca – architettonica, sociale, politica e legislativa – su quello che rappresenta un bene primario di ogni individuo e della collettività: uno dei tasselli fondamentali che disegnano il “mosaico Italia”, oggi paese di molte contraddizioni, ma anche con infinite risorse. In questo secondo volume vengono descritti gli edifici storici e moderni per le istituzioni dello Stato. Fu proprio il Presidente Carlo Azeglio Ciampi a definire il Quirinale “La casa comune degli Italiani”. Nel volume vengono descritti i “Palazzi del Potere” a Torino, prima capitale del regno, a Firenze, nel breve periodo di centralità amministrativa, e infine a Roma, traguardo delle aspirazioni nazionali, finalmente sede definitiva del Regno d’Italia e, dal 1946, della Repubblica Italiana.

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail