diritti

«Dunque, tutti i diritti, de’ quali le persone nascono fornite, non hanno altro fine salvoché il fine d’ogni essere sensitivo, cioè il conservarsi col minimo de’ dolori»
(ƒ XIV, Cap. I, Lezioni)

Habitant une tombe anticipée, je puis désormais tenir aux vivants un langage posthume, qui sera mieux affranchi des diverses préjugés, surtout théoriques, dont nos descendants se trouveront préservés
Auguste Comte, 1855  
 

1. Introduzione. Dal caso delle Pussy Riot, riflessioni sulla libertà religiosa in Russia

La mobilità in Europa. Diritti, informazione, opportunità: il futuro nelle tue mani

La Commissione autorizza Fiat all’acquisizione di una partecipazione nell’azienda italiana VM Motori

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail