La responsabilità sociale d'impresa, sviluppo sostenibile e economia sociale di mercato

La responsabilità sociale d'impresa, sviluppo sostenibile e economia sociale di mercato
La crisi economica attuale - partita dalla finanza occidentale - si è diffusa a macchia d’olio per il resto del mondo. Non si tratta solo di una crisi economica o finanziaria. È una crisi strutturale che impone una critica sostanziale del modello di sviluppo che l’economia del mondo avanzato ha promosso negli ultimi secoli. Le ragioni di questa crisi, che è innanzitutto una crisi di fiducia nel sistema, vanno cercate principalmente nel “fondamentalismo” di mercato, che ha rappresentato per anni lo spirito del capitalismo selvaggio e nell’eccesso di libertà contrattuale/assenza di controlli che ne è derivata. Il mercato che è scaturito da questo capitalismo selvaggio è un mercato che si è dimostrato incapace di regolare se stesso e i rapporti al proprio interno e che ha inciso negativamente sul livello di fiducia esistente tra gli operatori economici. La crisi suggerisce di formulare una riflessione radicale sulla natura del capitalismo e dei suoi limiti. Non si intende mettere in discussione l’efficienza legata al mercato concorrenziale ma piuttosto si vuole andare al di là di una cultura economica puramente individualista basata sul profitto. La ricerca analizza la relazione tra responsabilità sociale di impresa in termini di sviluppo sostenibile. Da questo punto di vista, la ricerca mette in evidenza: •L’economia d’impresa e la Dottrina sociale della Chiesa nel contesto teorico dell’economia sociale di mercato. •La Responsabilità sociale delle imprese. Contenuti, sfide e promesse. •Il ruolo della Responsabilità sociale d'impresa nei processi di sviluppo. •Le banche di credito cooperativo e la responsabilità sociale d’impresa.
Periodo di svolgimento: 
2009-2010

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail