1° Atlante delle esperienze di riutilizzo e mancato riutilizzo dei terreni confiscati e delle realtà di agricoltura sociale in Campania

1° Atlante delle esperienze di riutilizzo e mancato riutilizzo dei terreni confiscati e delle realtà di agricoltura sociale in Campania
Caserta, Corso Trieste 154, La Feltrinelli, 7 febbraio 2019, h. 17,30
L’Atlante restituisce una fotografia analitica delle esperienze di riutilizzo e mancato riutilizzo dei terreni sottratti ai clan e delle realtà di agricoltura sociale in Campania. Per la prima volta in letteratura, sono raccolti e sistematizzati dati ed esperienze che, insieme alla ricognizione storico normativa dei fenomeni analizzati, permettono di indagare e comprendere le difficoltà e i paradossi di legalità di un universo nel quale oltre l’80% del patrimonio confiscato non viene ancora riutilizzato, ma anche le potenzialità legate a innovative forme di economia sociale quali antidoto all’economia criminale. Si definisce la possibilità di un modello di riutilizzo sostenibile e replicabile dei fondi agricoli appartenuti alle mafie attraverso teorie e prassi di agricoltura sociale, capace di determinare uno sviluppo territoriale sano ed inclusivo. A presentare il volume dopo i saluti di Florindo Rubbettino, Editore, e di Nello Tuorto, della Finetica, insieme a Antonio Esposito, curatore dell’opera, interverranno: Giuseppe Acocella, Coordinatore Scientifico dell’OSLE – Osservatorio sulla Legalità; Giovanni Allucci per “Agrorinasce”; Simmaco Perillo, Nco- Nuova Cooperazione Organizzata; Coordina Pasquale Iorio. Al termine seguiranno testimonianze di esponenti della Coop Eva – Arci – Presidio Libera – Spi Caserta – Nco. L’iniziativa avviene su proposta della rete delle Piazze del Sapere/Aislo – insieme con altre associazioni del terzo settore.

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail