Home

In evidenza

PREMIO NAZIONALE DIRITTI UMANI “MARIA RITA SAULLE” PER UNA TESI DI DOTTORATO - XI EDIZIONE
L’Istituto, allo scopo di promuovere e incoraggiare gli studi nelle discipline economiche, giuridiche, politiche e sociali, indice un bando per una Tesi di Dottorato sul tema “La dimensione sociale della persona umana nei Trattati dell’Unione Europea”.

Ricerca

Il lavoro si presenta come uno sguardo complessivo sul riordinamento degli apparati amministrativi, funzionali a colmare lo iato tra progetti e realizzazione. Gli autori dei saggi passano in rassegna le più importanti proposte di riforma dell'amministrazione italiana, dall'Unità d'Italia a oggi.

Pubblicazioni

Con Credenti, non credenti: storia di un confronto politico non si è inteso ripercorrere puntualmente un percorso storico ma, più semplicemente, grazie all’impegno di valenti ricercatori ai quali va il ringraziamento dell’Istituto di Studi Politici S. Pio V, ricostruire alcuni passaggi ritenuti fondamentali nel dialogo talvolta fattosi scontro, tra credenti e non credenti nel nostro Paese.

Bandi

L'Istituto finanzia, anche per l'anno accademico 2018/2019, tre borse di studio del Master Criminologia e Diritto Penale. Analisi e politiche per la sicurezza urbana, promosso dall'Università Federico II di Napoli. Le stesse sarnno attribuite ai primi tre in graduatoria che siano in possesso dei requisiti richiesti. La scadenza delle domande è prevista per il 12 aprile p.v.

Articoli

Può un’opera sola compendiare contemporaneamente più filoni di indagine e racchiudere in sé differenti ambiti di ricerca, pur uniti con il riferimento ad un’unica figura significativa? Questo accade nel volume dedicato da Giuseppe Palmisciano a Padre Ludovico da...

Rivista di Studi Politici

Se il Novecento è stato un secolo breve, secondo la nota definizione di Hobsbawm, anche la vita della Prima Repubblica italiana – termine che accogliamo nella sua sola valenza giornalistica – va quantomeno ridimensionata, limitandone la portata temporale, che sarebbe d’uopo far terminare con il 1978, anno in cui – ucciso Aldo Moro – muta irrimediabilmente il rapporto di fiducia sistemica che caratterizzava il Paese – pur nella vivacità della sua dialettica politica – e che era stato sancito, trenta anni prima, da quel passaggio epocale che è protagonista del Focus del presente numero della Rivista.

Notizie

Genova, Università degli Studi, Aula della Meridiana, via Balbi 5, (ore: 9-18,45)
Interna alla cosiddetta “politica del conflitto”, la violenza raramente trova adeguata tematizzazione, in ambito scientifico, finendo per essere da un lato “sopraffatta” dalla condanna etica, dall’altro osservata secondo l’unica prospettiva dell’ordine pubblico, in virtù della necessità – più che motivata, da parte degli amministratori pubblici – di soffocarla, esorcizzarla, magari prevenirla.

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail