La dimensione sociale dell’Europa. Dal Trattato di Roma ad oggi

La dimensione sociale dell’Europa. Dal Trattato di Roma ad oggi
Data: 
Mercoledì, 22 Marzo, 2017 - 17:30 - 20:30

   La ricerca tiene conto sia degli aspetti problematici, che appesantiscono il funzionamento dell’Unione europea, sia delle ragioni ideali che inducono ad apprezzarne la costruzione e a rivitalizzarne l’incisività. Senza indugiare alla retorica ma individuando le ragioni più valide che furono alla base del Trattato di Roma del 1957 lo studio si pone come strumento utile per superare la disaffezione e recuperare un patrimonio di adesione ideale all’obiettivo di “andare avanti insieme” del Vecchio Continente,e reggere la competizione nell’attuale contesto di globalizzazione.

Data e oraRelatoreTitolo dell'interventoPresentazioneVideo
22.03.2017 h. 17.30
Benedetto Coccia, Istituto di Studi Politici “S. Pio V
Relazione
22.03.2017 h. 18.00
Patrizia Toia, Europarlamentare, capogruppo DS
Relazione
22.03.2017 h. 18.15
Antonio Caiola, Capo Unità Servizio Giuridico Parlamento Eu.
Relazione
22.03.2017 h. 18.30
Fabio Colasanti, già Direttore Generale Commissione Europea
Relazione
22.03.2017 h. 18.45
Panos Gofas, Membro del Comitato Economico e Sociale Europeo
Relazione
22.03.2017 h. 18.55
Luc Hendricks, Responsabile Politiche per le Imprese dell’UE
Relazione
22.03.2017 h. 19.05
Mohsen Hmidi, Membro della diaspora africana
intervento
22.03.2017 h. 19.15
Raoudha Mediouni, Membro della diaspora africana
Intervento
22.03.2017 h. 19.25
Clarisse Essane Niagne, Membro della diaspora africana
Intervento
22.03.2017 h. 19.35
Ndjock Ngana, Membro della diaspora africana
Intervento
22.03.2017 h. 19.45
Ugo Melchionda, Presidente del Centro Studi e Ricerche Idos
Conclusioni
22.03.2017 h. 17.30
Pietro Lunetto, Comunità italiana di Bruxelles
Coordinamento dei lavori
22.03.2017 h. 17.30
Franco Pittau, Idos
Coordinamento dei lavori

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail