Atlante Geopolitico del Mediterraneo 2016

Atlante Geopolitico del Mediterraneo 2016
Data: 
Giovedì, 12 Maggio, 2016 - 18:00 - 20:00
 
Gli attentati alla sede di Charlie Hebdo e quello al Bataclan sono i simboli di un terrorismo che colpisce
ormai indiscriminatamente sul suolo Europeo così come nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente,
come testimoniato dagli attentati di Beirut e all’aereo russo nel Sinai. Con la nascita dell’autoproclamato
Califfato di al Baghdadi, il terrorismo di matrice islamica ha compiuto un salto di qualità rispetto ad Al
Qaeda, occupando ampie porzioni di territorio tra la Siria e l’Iraq.
Ma come si è arrivati a questa situazione?
A questa domanda cerca di rispondere l’Atlante Geopolitico del Mediterraneo, un volume a cui ogni
anno lavorano storici, analisti di politica internazionale ed esperti della comunicazione. L’edizione
2016, oltre a saggi di approfondimento che analizzano il fenomeno dell’Isis, presenta 11 schede paese
relative agli Stati della sponda sud del Mediterraneo. Ogni scheda è composta da una parte storica e da
una relativa all’attualità politica, economica e sociale del paese preso in esame. All’edizione 2016, oltre
ai curatori Francesco Anghelone e Andrea Ungari, hanno collaborato gli analisti del Ce.S.I. diretto da
Andrea Margelletti (autore anche dell’introduzione), Alfredo Macchi (giornalista di Mediaset) e StefanoPolli (vicedirettore dell’Ansa).
Data e oraRelatoreTitolo dell'interventoPresentazioneVideo
12.05.2016 h.18.00
Nino Sergi, fondatore e Presidente emerito di INTERSOS
Relazione
12.05.2016 h.18.20
Antonio Iodice, Presidente dell’Istituto
Relazione
12.05.2016 h.18.30
Armando Sanguini, Ambasciatore
Relazione
12.05.2016 h.19.00
Gabriele Iacovino, responsabile analisti del Ce.S.I.
Relazione
12.05.2016 h.19.30
Francesco Anghelone, curatore del volume
relazione
2.05.2016
Giuseppe Acconcia, Ricercatore University of London.
Modera

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail