Scheda introduttiva al Trattato di amicizia italo-libico del 2008

Scheda introduttiva al Trattato di amicizia italo-libico del 2008

“Avendo messo definitivamente alle loro spalle, in un quadro concordato, il retaggio negativo del passato, le due parti esprimono l’intenzione di collaborare strettamente per il rafforzamento della pace e della stabilità nella regione, per il loro sviluppo economico e per la prosperità dei loro popoli”. Sotto tale auspicio Italia e Libia concludevano – come si legge dal processo verbale del 4 luglio 1998 – i lavori della VI Commissione mista italo/arabo-libica per la cooperazione economica, scientifica e tecnica, istituita da un accordo bilaterale del 1974, a pochi anni dal cambio di regime a Tripoli. Trascorre un decennio e le proposte contenute nel Processo verbale si trasfondono in un Trattato di amicizia, partenariato e cooperazione.

Presente nella rivista N: 
3/2010 - Anno XXII - Luglio/Settembre
Autore: 
Mauro Bontempi

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail