Riflessioni in materia di politica estera, sicurezza e difesa nell'Unione Europea

Riflessioni in materia di politica estera, sicurezza e difesa nell'Unione Europea

La figura dell’Alto Rappresentante (AR) per la Politica Estera e di Sicurezza Comune è ben descritta nella relativa pagina di Wikipedia, che si rifà ovviamente ai documenti ufficiali dell’Unione. Basti qui ricordare che è stata formalizzata nel Trattato di Lisbona, che dall’AR dipende il Servizio Europeo per le Relazioni Esterne, che opera in quanto mandatario del Consiglio dell’Unione e che è membro di diritto della Commissione con il rango di vicepresidente. Ciò che è interessante è vedere la gestazione storica di questa figura che trae le sue origini dal Trattato di Amsterdam e che nel 1999, al termine del suo mandato come Segretario Generale della NATO, viene designato per questo ruolo Xavier Solana. In realtà Solana, che nella sua precedente veste aveva gestito con grande abilità le attività dell’Alleanza Atlantica nelle tragiche vicende delle guerre del Balcani Occidentali, venne contestualmente investito anche del ruolo di Segretario Generale dell’Unione Europea Occidentale, in vista della dissoluzione di questa istituzione e dell’assorbimento delle sue funzioni da parte dell’UE.

Presente nella rivista N: 
1/2017 - Anno XXIX - Gennaio/Marzo

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail