Petrolio ed economia di guerra nel Golfo Persico

Petrolio ed economia di guerra nel Golfo Persico
Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità.
Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.
Proverbio arabo
 
Il termine ‘Petromonarchia’ è stato coniato in tempi relativamente recenti per riferirsi ad una serie di Paesi con caratteristiche politico-economiche similari e che condividono, per di più, una collocazione geografica precisa: la Penisola araba. Sono Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Oman e Qatar.
Inoltre dal 25 maggio 1981 questi Paesi formano un’alleanza politica ed economica chiamata ‘Consiglio di cooperazione degli Stati arabi del Golfo’ (Ccsag) con il preciso scopo di formare un’area di libero mercato, sancita dalla firma da parte dei plenipotenziari dell’Accordo sull’Unificazione Economica, l’11 novembre dello stesso anno.
I Paesi che fanno parte di questa area si contraddistinguono per un sistema politico basato su monarchie con diversi gradi di assolutismo e per famiglie reali ed emirati consociati che gestiscono interessi multimiliardari derivanti dall’estrazione, dalla lavorazione e dal commercio del petrolio.
Presente nella rivista N: 
1/2018 - Anno XXX - Gennaio/Marzo
Autore: 
Giuseppe Marano

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail