Perché il modello turco?

Perché il modello turco?

Geograficamente europea ed asiatica, nonché primo Stato a maggioranza musulmana ai confini dell’Europa, a quasi cent’anni dalla sua nascita la Repubblica turca rappresenta il modello più significativo per cogliere le contaminazioni e le circolarità costituzionali da una sponda all’altra del Mediterraneo. Non a caso il “modello turco”, pur con le sue contraddizioni e ambiguità, si colloca, a nord come a sud del Mare Nostrum, al centro della riflessione sul rapporto tra Islam e democrazia. Sul piano costituzionale, la comparazione tra le famiglie del costituzionalismo europeo e quelle di area islamica passa necessariamente attraverso il caso della Turchia, repubblica laica nata nel 1923 sotto la guida carismatica di Mustafa Kemal Paşa Atatürk e fondata, innanzitutto, sull’enfatizzazione della discontinuità costituzionale rispetto all’impero ottomano.

Presente nella rivista N: 
4/2011 - Anno XXIII - Ottobre/Dicembre
Autore: 
Francesca Piazza

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail