Nel decimo anniversario della scomparsa di Norberto Bobbio: nota sul tema dei diritti umani

Nel decimo anniversario della scomparsa di Norberto Bobbio: nota sul tema dei diritti umani

Nel fortunato libricino che nel 1984 raccolse alcuni suoi scritti – pubblicati nel quinquennio precedente – sul tema della democrazia, Norberto Bobbio (di cui ricorre nel 2014 il decimo anniversario della morte) coglieva i segni della crisi del modello di rappresentanza che aveva accompagnato lo sviluppo delle istituzioni liberaldemocratiche, scrivendo che “il modello ideale della società democratica era quello di una società centripeta. La realtà che abbiamo sotto gli occhi è quella di una società centrifuga, che non ha un solo centro di potere (la volontà generale di Rousseau), ma ne ha molti, e merita il nome, sul quale concordano gli studiosi di politica, di società policentrica o poliarchica (con espressione più forte ma non del tutto scorretta, policratica). Il modello dello stato democratico fondato sulla sovranità popolare che era stato ideato a immagine e somiglianza della sovranità del principe era il modello di una società monistica. La società reale, sottostante ai governi democratici, è pluralistica”.

Presente nella rivista N: 
1/2014 - Anno XXVI - Gennaio/Marzo
Autore: 
Giuseppe Acocella

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail