Musica, cultura e politica in Alfredo Parente

Musica, cultura e politica in Alfredo Parente
Lo studioso sul quale si intende fermare l’attenzione, Alfredo Parente (Guardia Sanframondi, 4 luglio 1905 - Napoli, 3 aprile 1985), è stato 
 
uno dei protagonisti di quel grande processo di rinnovamento della cultura italiana, grazie al quale era nata da noi, finalmente, una vera critica musicale: era stata cioè restituita all’esercizio appunto del pensare, del «severo e rigoroso e non approssimativo pensare», un’attività che prima d’allora o s’era mantenuta (nel migliore e più raro dei casi) ristretta nei limiti della pura ricerca filologica e documentaria, o s’era abbandonata (ed era il caso più comune) al più fatuo dilettantismo.
Presente nella rivista N: 
2/2018 - Anno XXX - Aprile/Giugno
Autore: 
Enrica Donisi

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail