Libri consigliati

Libri consigliati

Lobby, gruppi di pressione, stakeholder, soggetti portatori di interessi; espressioni che, spesso, nei resoconti della cronaca giornalistica non sottraggono lettori e cittadini da un’impressione di sospetto e pregiudizio sfavorevole. Una disciplina puntuale ed omogenea del lobbying sembra un orizzonte ancora lontano nell’imponente processo di armonizzazione del diritto europeo che faticosamente sta avanzando negli ultimi anni. L’attività di lobby, esercitata in una cornice di trasparenza e certezza delle regole, si rivela, come già da tempo avviene nei contesti economici e politici anglosassoni, uno snodo cruciale finalizzato alla trasmissione di piattaforme programmatiche dai soggetti portatori di interessi qualificati ai soggetti decisori politici. Si pone, quindi, la questione della rappresentanza e della sua regolamentazione, al fine di conferire al lobbying una piena cittadinanza nel quadro di una legislazione che meglio possa garantirne effettività e coincidenza con la rappresentatività, requisito indispensabile in un sistema democratico.

Presente nella rivista N: 
2/2017 - Anno XXIX - Aprile/Giugno

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail