La domanda di carsharing attuale e potenziale degli studenti universitari milanesi

La domanda di carsharing attuale e potenziale degli studenti universitari milanesi

Il carsharing (CS) si sta diffondendo sempre più in molte città del mondo. Ha una larga e crescente diffusione in termini di utenti; utilizza molteplici modelli di business; è organizzato con tecniche diverse (con ritorno obbligato al punto di presa, con ritorno in una qualsiasi delle stazioni del sistema, a ritorno libero free-floating) e utilizza sempre più automobili elettriche invece delle tradizionali automobili a benzina. L’Italia, similmente ad altri paesi, ha molte esperienze avanzate di CS sia tradizionale, sia free-floating, sia elettrico. Parallelamente a questa evoluzione si è sviluppata una crescente letteratura che ha ormai raggiunto un livello di dettaglio assai elevato. Restano però ancora aperti, ad avviso di chi scrive, alcuni importanti interrogativi. Un primo interrogativo di carattere generale riguarda l’effettivo potenziale di mercato del CS sia nelle aree urbane sia nelle aree meno densamente popolate (Danielis e Rotaris, 2016 a, b). Un secondo interrogativo importante concerne il profilo degli utenti che effettivamente beneficiano del CS: sono i giovani professionisti, sono gli studenti, sono i turisti (Rotaris e Danielis, 2015; Danielis et al., 2016). Un terzo interrogativo verte sul ruolo assunto dal CS nell’insieme delle modalità di trasporto utilizzate dagli individui per la propria mobilità (Danielis et al., 2014): è un ruolo semplicemente occasionale, è più usato in alcuni tipi di viaggio che in altri (per esempio, nel tempo libero piuttosto che nei viaggi sistematici casa-lavoro, casa-scuola) o è inserito in modo strutturale tra le modalità scelte, tanto che le persone rinunciano a possedere un’auto privata o ad acquisire un’ulteriore auto, ormai affidandosi in modo non occasionale al CS. Un quarto interrogativo, di non poca importanza per il decisore pubblico, riguarda quali modalità di trasporto vengono sostituite dal CS.

Presente nella rivista N: 
2/2017 - Anno XXIX - Aprile/Giugno

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail