I Testimoni di Geova

I Testimoni di Geova

Con la legge 9 gennaio 2004, n. 6 all’art. 3, il legislatore ha introdotto l’istituto dell’amministrazione di sostegno, che attualmente trova una completa disciplina nel libro I del Codice civile, al titolo dodicesimo (“Delle misure di protezione delle persone prive in tutto o in parte di autonomia”), al capo primo (“Dell’amministrazione di sostegno”). Da una lettura complessiva delle singole norme appare evidente che il legislatore ha posto in essere uno sforzo per superare il sistema vigente, privilegiando la sofferenza dell’individuo, nel contempo relegando sullo sfondo l’infermità mentale. Questo ribaltamento delle prospettive si avvale anche di una nuova e inedita terminologia giuridica; d’altra parte la prospettiva in cui si pone l’istituto nella sua nuova formulazione, risente profondamente di una lettura costituzionalmente orientata della persona, priva in tutto o in parte di autonomia e quindi nell’impossibilità di provvedere ai propri interessi. I punti essenziali, che poi rappresentano il fine che il legislatore della novella del 2004 ha voluto perseguire, possono riscontrarsi nelle norme che lo stesso ha emanato nella strutturazione del nuovo istituto.

Presente nella rivista N: 
4/2015 - Anno XXVII - Ottobre/Dicembre
Autore: 
Luigi Notaro

Copyright ©2001-2011 Istituto di studi politici "S.Pio V"  -  Webmail